L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani sbarca al ‘Cous cous fest’

L’Asp di Trapani sarà presente alla 22^ edizione del Cous cous fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale in programma a San Vito lo Capo (Tp), dal 20 al 29 settembre, con una postazione agli stand n.49-50.
La presenza dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani all’evento internazionale ha la finalità di divulgare le attività di promozione della salute e della prevenzione, con particolare riferimento alla sicurezza alimentare. Questo tema, infatti, rappresenta uno dei punti prioritari dei percorsi di prevenzione in coerenza anche con le linee guida del Piano regionale della Prevenzione.
Stili di vita, igiene e qualità degli alimenti come principali protagonisti del percorso di benessere individuale e collettivo, di tutela della salute e di buone pratiche saranno al centro di uno degli appuntamenti cui partecipa l’Asp di Trapani nell’ambito del Cous cous fest: un Cooking show a cura degli chef Peppe Alongi e Antonio Vultaggio del ristorante Disìo di San Vito Lo Capo, protagonista un “Tortino di alici con cous cous mediterraneo”.
Sarà l’occasione per parlare di ‘Omega 3 e prevenzione cardiovascolare’ con Giuseppe Vinci, responsabile  del Servizio di Dietologia e Nutrizione Clinica dell’ospedale S.Antonio Abate di Trapani. All’evento parteciperà anche il direttore generale dell’Asp, Fabio Damiani.
“Il tema della sicurezza alimentare è strettamente legato alla prevenzione della salute, ed entrambi costituiscono importanti priorità  di questa Azienda sanitaria – ha sottolineato Damiani – Quando parliamo di sicurezza alimentare non ci riferiamo soltanto al suo significato intrinseco, bensì facciamo riferimento a tanti altri aspetti legati ad essa.
Le più recenti ricerche, e sempre più scuole di pensiero, concordano sul legame tra cibo e psiche affermando che una dieta corretta può influire positivamente anche sullo stato d’animo – ha detto il direttore generale dell’Asp –  E’ senza dubbio dimostrato che a tavola si rafforzano i rapporti di amicizia, si festeggiano i lieti eventi, si concludono spesso affari. La tavola  è momento di relazione, esperienza, piacere e scambio. In questa prospettiva  il cibo diventa volano per l’integrazione culturale e sociale fra le comunità, dando luogo ad un patrimonio culturale immateriale fatto di sapori, preparazioni e tipicità territoriali”.
Nell’area riservata all’Asp di Trapani saranno presentate tutte le complesse attività di Screenig eseguite nei presidi ospedalieri del territorio e sarà attivata una postazione dedicata al Cup, dove sarà possibile effettuare le prenotazioni per visite specialistiche.
Un team di medici sarà presente per tutta la durata della manifestazione per approfondire temi legati all’alimentazione e nutrizione, all’opportunità delle vaccinazioni, all’alimentazione in menopausa, al corretto uso degli antibiotici, alle dipendenze comportamentali,  alle infezioni ospedaliere, alla cultura della donazione degli organi.
In programma anche una simulazione delle manovre di rianimazione cardio polmonare con manichino, defibrillatore e istruttori BLSD ( supporto di base delle funzioni vitali e defibrillazione precoce).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: