In Sicilia il premio Extravergine, assaggi di fine anno

Nel corso della manifestazione organizzata da Pandolea e Gambero Rosso a primeggiare due ragazze siciliane che hanno proposto  un “filetto di sgombro in oliocottura con patate all’arancia rossa Igp”. L’extra vergine utilizzato è una Nocellara del Belice  

“Extravergine, Assaggi di fine anno” è una manifestazione, organizzata da Pandolea e Gambero Rosso, che si tiene nei locali della Città del gusto di Roma e prevede un percorso conoscitivo in cui gli aspiranti chef e sommelier vengono direttamente a contatto con le produzioni olivicole di alta qualità, assaporando, conoscendo e maneggiando in prima persona l’olio extravergine italiano. Al termine del percorso, gli allievi coinvolti, sono chiamati a partecipare a una competizione realizzando dei piatti che vedono l’olio extra vergine come ingrediente principale. Una giuria di esperti composta da Chef e giornalisti di settore è chiamata a votare il migliore e indipendentemente dal gradino del podio raggiunto, a vincere sarà sempre la cultura e la scoperta di una delle eccellenze del Made in Italy.

Quest’anno ad aggiudicarsi il primo posto due ragazze: Sara Ragona e Federica Margagliotti, accompagnate dal docente di enogastronomia Prof. Mario Puccio, dell’’IPSEOA ‘Florio’ di Erice.

Quindi è la Sicilia, quest’anno a portare a casa il primo premio.

La ricetta vincitrice è “Filetto di sgombro in oliocottura con patate all’arancia rossa IGP”. L’idea del piatto nasce per creare una scatoletta di sgombro sott’olio in chiave gourmet: il pesce è stato cotto in olio cottura e servito con delle erbe spontanee del territorio e una spuma di ricotta.

L’olio utilizzato dalle allieve è un Nocellara del Belice prodotto dall’azienda Bonanno di Campobello di Mazara; come abbinamento enogastronomico al piatto è stato abbinato un metodo classico dell’azienda Funaro.

“Rivolgo i complimenti alle mie allieve che, dopo aver superato le selezioni regionali, hanno primeggiato al concorso Nazionale – dice la Dirigente Scolastica Pina Mandina – . Si tratta di un risultato ancora più soddisfacente alla luce del fatto che l’Istituto si fa portavoce di un territorio vocato alla produzione di olio Extravergine d’oliva d’eccellenza, che le due allieve hanno saputo magistralmente valorizzare in un contesto nazionale’.

www.teatronaturale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: