In Puglia è nata la mozzarella alla Nutella

Un caseificio di Martina Franca, in provincia di Taranto, ha realizzato una mozzarella con cuore di Nutella

Nata per casualità, come una delle tante prove realizzate dal titolare del caseificio Francesco Semeraro (nel caseificio, ad esempio, viene prodotta anche la mozzarella al prosciutto), la mozzarella alla Nutella è stata subito apprezzata dai clienti, inclusi alcuni studenti Erasmus che sono passati al caseificio e hanno provato il prodotto.

La speciale mozzarella alla Nutella è una sorta di burrata, ma con un cuore di Nutella, mangiabile sia calda, appena fatta, che fredda. Nel primo caso la mozzarella alla Nutella assume un sapore simile al latte con il Nesquik. Se mangiata fredda, invece, si avverte più distintamente il contrasto tra il dolce della Nutella e il salato della mozzarella.

La mozzarella con cuore di Nutella non si trova quotidianamente al bancone del caseificio Semeraro di Martina Franca, dal momento che è un prodotto da vendere in giornata a causa della deperibilità dei suoi ingredienti. Sempre per questo motivo, il caseificio sfrutta l’appetibilità di questo nuovo goloso prodotto su ordinazione, in particolar modo nei ricevimenti.

Il caseificio Semeraro è una ditta a conduzione familiare, guidata dal titolare Francesco che ha passato una vita passata tra latte e formaggi (e che è anche apparso nel videoclip della canzone di Alessandra Amoroso e Boomdabash intitolata “Mambo Salentino“). A Martina Franca il caseificio Semeraro ha due sedi: in via Orazio Flacco 8 e in via Sant’Eligio 11.

La mozzarella alla Nutella è solo l’ultimo dei tanti prodotti golosi realizzati con la celebre crema spalmabile al cacao e nocciole: in occasione del Natale 2019, ad esempio, a Napoli è spuntato il panettone ai Nutella Biscuits (i biscotti lanciati a novembre 2019 dalla Ferrero, caratterizzati da una base di pasta frolla riempita di crema spalmabile Nutella e con un tappo di biscotto).

Anche la mozzarella, però, è stata protagonista delle tavole lo scorso Natale: sempre a Napoli, infatti, è nato il primo pandoro di mozzarella di bufala, che riproduce in tutto e per tutto le fattezze di un tradizionale pandoro ma che è realizzato interamente col latticino.

initalia.virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: