[Il Punto] CIRIO: LA STORIA RACCONTATA DA DUE LATTINE

di Elena Manzini

cirio

REDAZIONE, 17 MAR – La centenaria storia del marchio alimentare “Cirio” (tra i più antichi del nostro Paese fondato nel 1856 a Torino ed oggi di proprietà del Gruppo Cooperativo Conserve Italia) si arricchisce di un tassello alquanto particolare e curioso.

Alcuni ricercatori dell’Istituto Archeologico di Vienna durante i lavori in due villaggi abbandonati nella regione della Nubia hanno rinvenuto due lattine recanti il marchio “Cirio” databili 1923 che contenevano rispettivamente estratto di pomodoro e concentrato di carne. I due villaggi furono probabilmente edificati intorno al 1895 e furono abbandonati negli anni ’30  a seguito di una inondazione causata dalla rottura della diga costruita dagli inglesi nei pressi di Assuan. Il luogo del ritrovamento delle due lattine è  Shellal, dove vi era l’ultima fermata di una linea ferroviaria minore anch’essa costruita dagli inglesi nel 1884 ed utilizzata soprattutto per gli spostamenti militari. Militari che poi proseguivano verso sud utilizzando barche a vapore. L’azienda “Cirio” in quel periodo era fornitrice ufficiale dell’Esercito Italiano che, nel ventennio fascista, era impegnato nella colonizzazione delle vicine Eritrea e Somalia. In somma, un piccolo tassello della storia di una grande azienda che vedrà compiersi il 160 anno di fondazione nel 2016.

[useful_banner_manager banners=19 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: