Annunci

[Diocesi] A Marsala Convegno Diocesano a Castelvetrano corso di cucito per immigrate

Marsala. Si apre il Convegno Diocesano
Si apre domani, alle 9,30, presso l’hotel President di Marsala, il Convegno diocesano annuale che quest’anno tratterà il tema “La Chiesa, comunità in discernimento”. Il Convegno si propone un triplice obiettivo: favorire la riflessione sulle dinamiche comunitarie che sono alla base di un’autentica esperienza ecclesiale di discernimento sia da un punto di vista biblico che teologico-pastorale; attraverso il confronto favorire la discussione su alcuni temi pastorali del Piano pastorale diocesano e dell’ultimo Sinodo dei giovani; far crescere la coscienza ecclesiale nell’importanza degli organismi di partecipazione per “camminare insieme nella luce dello Spirito”. La prima relazione (venerdì 4, ore 10) sul tema “Abbiamo deciso lo Spirito Santo e noi…” (At15, 28): la sinodalità ascolto comunitario dello Spirito nella Sacra Scrittura, sarà tenuta da don Antonio Favale, docente di Sacra Scrittura. La seconda relazione (ore 15,30) su “La sinodalità dimensione costitutiva della Chiesa”, sarà tenuta da monsignor Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo. Sabato 5, terza relazione, sul tema “Gli organismi ecclesiali della sinodalità: luci e ombre”, con monsignor Paolo Urso, Vescovo emerito di Ragusa. Alle 21 di domani (venerdì) i partecipanti al Convegno faranno visita al Santuario della Madonna della Cava, mentre le conclusioni, sabato mattina, saranno affidate al Vescovo monsignor Domenico Mogavero.

Castelvetrano. Fondi dell’8×1000 per corso di cucito per immigrate
Un progetto per le giovani donne non italiane, dai 19 ai 26 anni, di nazionalità nigeriana, spesso con un passato e un presente molto difficile da portare. È attivo presso la casa delle Suore di Carità a Castelvetrano, dove per alcune ore alla settimana vengono accolte. Il progetto, sostenuto anche con i fondi 8×1000 per interventi caritativi diocesani, nasce dall’ascolto delle storie delle ragazze incontrate dagli operatori dell’Unità di strada della Caritas diocesana sul territorio di Castelvetrano e Campobello di Mazara. Attività di sartoria, bigiotteria, cucina e altro sono l’occasione per imparare a conoscere usi e costumi del vivere italiano, pur nello scambio culturale con le specifiche usanze di chi proviene da altri Paesi. Il progetto è iniziato a settembre e durerà fino a febbraio, quando, in occasione della memoria di Santa Giuseppina Bakhita, verrà allestita l’esposizione dei lavori prodotti dalle ragazze, in collaborazione con alcune volontarie in lingua italiana, per un graduale percorso di integrazione culturale e sociale. Sono previsti in seguito altri cicli sempre della durata di dieci settimane. Incontro e reciprocità di sguardi, abilità e prospettive di inserimento sociale, sogni e dignità da ritrovare, fiducia e coraggio da liberare: sono queste le parole dei vissuti, spesso non verbali, di queste ore di serena attività, divertente manualità e impegnata creatività. Il progetto è fortemente sostenuto da un gruppo di volontarie.

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *