Coronavirus, la Cesi: Eucaristia nelle mani, no scambio di pace

Eucaristia distribuita sotto la specie del pane, preferibilmente sulla mano dei fedeli, «a titolo cautelativo». E poi evitare lo scambio della pace con un contatto fisico. Sono queste le disposizioni diramate a tutte le Diocesi siciliane in serata dal Vescovo delegato per la Caritas e la Pastorale della Salute, della Conferenza Episcopale Siciliana, monsignor Giovanni Accolla, Arcivescovo di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela. Tali disposizioni – dopo le notizie che, di ora in ora, si susseguono sul Coronavirus – impartite di comune accordo col Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana, sono state recepite dal Vescovo monsignor Domenico Mogavero e proposte alla comunità diocesana.

«Allo stato attuale non è limitata alcuna iniziativa di culto», ha scritto monsignor Accolla. Tra le disposizioni alle quali le parrocchie sono tenute ad attenersi c’è anche quella di tenere vuote le acquasantiere.

Il testo della nota a firma di monsignor Accolla.

[fonte: https://www.diocesimazara.eu/]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: