Castelvetrano. Avviate con successo le attività del progetto ERASMUS all’I.C. “Lombardo Radice – Pappalardo” [fotogallery]

Sono iniziate a pieno ritmo le attività del Progetto Erasmus “NATURE LOVING KIDS” realizzate dalle sezioni di Scuola dell’Infanzia e dalle classi prime e seconde della Scuola Primaria dei plessi Verga e Lombardo Radice dell’Istituto Comprensivo “Lombardo Radice-Pappalardo” di Castelvetrano.

Il progetto biennale, che sarà realizzato insieme agli altri stati partner (Polonia, Turchia, Bulgaria, Lettonia e Romania) attraverso la conoscenza dei 4 elementi naturali,mira al rispetto e alla tutela dell’ambiente naturale.

Il primo elemento trattato è stato il fuoco, visto come amico ma anche come un nemico. Per spiegare l’utilità del fuoco amico i docenti hanno pensato di portarei bambini a visitare uno degli ambienti in cui il fuoco diventa non solo utile ma anche indispensabile: il panificio.

Prima di giungere alla visita i bambini hanno svolto una serie di attività basate sulla conoscenza del grano, l’ingrediente principale utilizzato nelle preparazioni tipiche dei panifici, ma anche uno dei prodotti agricoli che fanno dell’Italia una leader mondiale, grazie anche alle aziende castelvetranesi che hanno fatto conoscere ed apprezzare le varietà di grano autoctono in tutto il mondo; ed è proprio questa azienda “I Molini Del Ponte” che i bambini hanno visitato con un percorso esperienziale.I bambini entusiasti hanno potuto vedere in funzione i diversi mezzi utilizzati per la molitura, dai più moderni a quelli più tradizionali in pietra naturale ed hanno toccato con mano i chicchi di grano e le varie farine ottenute, seguendo il ciclo di lavorazione in tutta la sua interezza.A prosecuzione dell’esperienza, il panificio “Pane e Sapori” ha accolto bambini ed insegnanti nei loro locali per mostrare il luogo in cui il fuoco diventa un amico indispensabile ed insostituibile per la cottura del prodotto finale: il pane!

Al ritorno a scuola è stato completato il percorso didattico, con la semina dei chicchi di grano; infatti utilizzando i tradizionali attrezzi del contadino e ricorrendo a delle cassette in legno, gli alunni si sono calati nel ruolo del buon contadino che getta le sementi nella terra e le accudisce amorevolmente con irrigazioni e controlli fino allo spuntare della spiga.

Dalla spiga al grano, dal grano al pane, un percorso di esperienze in cui gli alunni sono stati protagonisti ed attivi costruttori del loro sapere in un susseguirsi di attività e di esperienze piacevoli e stimolanti.

Le uscite didattiche sono state organizzate in un arco di tempo compreso tra la fine di novembre e i primi giorni di dicembre per consentire a tutti i bambini riuniti in piccoli gruppi di vivere pienamente le loro esperienze.

Il percorso didattico tuttavia non termina qui: altre attività e nuove esperienze attendono i nostri piccoli esploratori per conoscere stavolta i rischi e i pericoli del fuoco nemico, perciò le insegnanti stanno programmando ulteriori uscite didattiche in cui avranno bisogno di altre figure professionali ed esperte: i Vigili del fuoco.

Ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo..a presto!

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Campobellonews.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: