Annunci

Castelvetrano. Alunni della “Radice Pappalardo”, alla scoperta delle bellezze di Sicilia

REDAZIONE, 17 MAG – Dal 23 al 25 Aprile, gli alunni delle classi 1° e 2° dell’I.C. ”L.Radice-Pappalardo” si sono recati a Catania e nei paesi limitrofi per il viaggio d’istruzione. Sono state tre giornate ricche di emozionanti scoperte, durante le quali si sono potuti ammirare alcuni “gioielli” della nostra splendida isola. L’intento dell’Istituto nel programmare le visite guidate di più giorni infatti è stato quello di privilegiare la conoscenza del nostro territorio siciliano, spesso più noto agli alunni di altre regioni italiane che ai nostri.
“La gita”, come hanno sostenuto gli alunni, è stata molto bella perché ha tenuto conto dei gusti dei giovani, trovando il giusto equilibrio tra storia, tradizioni, leggende e interessanti scoperte.
L’itinerario proposto ha cercato di tenere conto delle nostre eccellenze e della curiosità degli studenti, difatti tutto è stato organizzato per suscitare interesse ed attenzione: dalle leggende e i racconti mitologici nascosti dietro ogni monumento della splendida Catania, come la Fontana dell’Elefante del Vaccarini, situata al centro di Piazza Duomo, il Castello Ursino, la Cattedrale di Sant’Agata, il Teatro greco romano, lo splendido Giardino Bellini, la Casa Museo Giovanni Verga, situata al secondo piano del palazzo ottocentesco di via sant’Anna, all’interno della quale sono custoditi gli arredi e gli oggetti appartenuti al celebre scrittore. Tutte queste meraviglie sono apparse agli occhi dei ragazzi ancora più interessanti grazie all’egregia spiegazione di un’efficientissima guida turistica, che ha avuto il merito e la capacità, con i suoi metodi semplici e spontanei, di coinvolgere gli alunni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sempre a Catania, presso la zona industriale, è stata molto apprezzata la visita alla Sibeg, l’azienda che si occupa dell’imbottigliamento delle bibite a marchio “The Coca-Cola Company” per la Sicilia. La ricostruzione storica di questa bibita, nata come farmaco, che si è imposta come “la bevanda più famosa al mondo”, grazie anche alla sua “formula segreta”, ha stupito gli alunni….che hanno concluso la visita allo stabilimento con una degustazione della loro bibita preferita in tutte le sue varianti.
Particolarmente emozionante si è rivelata l’escursione sull’Etna, il vulcano buono che, con la sua imponenza, la sua storia ricca di mitologia, la sua cangiante natura, ha conquistato gli alunni. Anche la visita al Museo della lava a Viagrande ha rappresentato un’opportunità unica per entrare nel vivo delle eruzioni vulcaniche, eventi strettamente legati alla storia stessa del territorio in cui sorge, al fine di educare e avvicinare i giovani alla natura, apprezzandone la bellezza e promuovendone la tutela e la conservazione dell’ambiente.
Che dire infine dell’affascinante visita al Planetario di Zafferana Etnea? I ragazzi si sono sentiti catapultati nella volta celeste, potendo ammirare, ad occhio nudo, le varie costellazioni, la via lattea e tutte le meraviglie del nostro immenso universo.
Insomma, sono stati tre giorni in cui la voglia di nuove scoperte e lo spirito di aggregazione hanno regnato sovrani, facendo ritornare i nostri ragazzi stanchi ma soddisfatti…..tanto da chiedere sulla via del ritorno: “Prof., quando partiamo di nuovo???”.

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: