Campobello. Segnalata la presenza di un velivolo militare italiano della regia Aeronautica in località Tre Fontane: divieto di navigazione e balneazione

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

CAPITANERIA DI PORTO – GUARDIA COSTIERA

MAZARA DEL VALLO

O R D I N A N Z A    N’ 23/2019

OPERAZIONI DI RICERCA, LOCALIZZAZIONE, RIMOZIONE E SUCCESSIVO EVENTTUALE BRILLAMENTO  IN MARE Dl ORDIGNI BELLICI – LOCALITA’ TRE FONTANE (COMUNE  CAMPOBELLO DI MAZARA)

ll Capitano di Fregata (CP) sottoscritto, Capo del Circondario Marittimo di Mazara Vallo,

VISTA  la propria Ordinanza n. 4312010 con cui è stata segnalante la presenza di un velivolo militare italiano della regia Aeronautica in località Tre Fontane a circa 34 metri di profondità in posizione (WGS 84) Lat. 37′ 33.387’N – Long. 012′ 46.373’E;

il msg. di Comsubin/Gos/Sdai/Augusta prot. n.52037 del 15.07.2019 con il quale si comunica la disponibilità ad effettuare una verifica circa l’eventuale presenza di ordigni bellici, così come disposto dalla Prefettura di Trapani con nola n”27525 del 1410412017 (aereo Tre Fontane);

CONSIDERATA la necessità di emanare norme che, per quanto di competenza dell’Autorità Marittima, ai fini della sicurezza della navigazione e della salvaguardare della vita umana in mare, vietino la navigazione e Ia balneazione nella zona di mare interessata dalle operazioni di ricognizione di possibili ordigni bellici;

VISTI gli artt. 16, 17,30 e 81 del C.N. e l’art.S9 del relativo Regqlamento di Esecuzione.

RENDE NOTO

che in data l8 Luglio 2019, dalle ore 08.00 circa e fino a termine esigenza, avranno luogo, condotte dal responsabile dei Palombari della Marina Militare ltaliana, nel punto in premessa meglio citato, le operazioni localizzazione, identificazione, eventuale successiva rimozione, di ordigni bellici.

ORDINA:

– Disposizioni di sicurezza

A partire dalle ore 08.00 di domani 18 luglio 2019 e fino al termine delle operazioni summenzionate, lo specchio acqueo interessato dall’attività di ricerca/localizzazione è interdetto a qualsiasi tipologia di navigazione, transito, ancoraggio e sosta di ogni mezzo nautico (anche da diporto), nonché qualunque tipo di balneazione ed attività di immersione per un raggio di metri

250 (DUECENTOCINQUANTA) dal punto in premessa meglio citato.

VISTO

Non sono soggette al divieto di cui all,art.1:

Arlt.  2 ‘ Deroghe

‘ le unità della Guardia costiera, del Nucleo sdai servizio; di Augusta e delle Forze di polizia in

‘ le unítà adibite ad un pubblico servizio che abbiano necessità non prorogabile, di accedere all’area in ragione delle finalità istituzionali p*róritu dall,ente di appartenenza.

Art.  3 ‘Condotta delle unità in prossimità dell’area d’interdizione

Le unità in navigazione in prossimità dei limiti esterni all’area d’interdizione dovranno procedere prestando particolare attenzione e valutando l’adozione di eventuali misure aggiuntive suggerite dalla buona perizia marinaresca al fine di prevenire situazióni di potenziale pericolo.

Art. 4 – Disposizioni finali e sanzioni Per,.quanto non espressamente previsto dalla presente ordinanza si fa rimando alle norme del codice della Navigazione e/o altre norme pertinenti,

E’fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e fare osservare la presente ordinanza.

IL COMANDANTE

C.F. (CP) Maurizio RTCEVUTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: