Campobello. Pulizia dell’arenile: il Sindaco replica a Fratelli d’Italia

Castiglione: «Siamo in attesa delle autorizzazioni al fine di poter procedere al corretto smaltimento dei rifiuti che necessitano di essere trattati. Accuse gravi contro cui ci tuteleremo»

REDAZIONE, 10 DIC – «Al fine di ristabilire la verità dei fatti, mi corre l’obbligo di replicare a una nota del locale circolo Fratelli d’Italia che, sebbene sia scritta in un italiano alquanto incerto, non esita a gettare ombre sull’operato di questa Amministrazione comunale riguardo l’intervento straordinario di pulizia dell’arenile di Tre Fontane iniziato il 14 novembre scorso, a seguito del nubifragio dei giorni precedenti che aveva portato sulla spiaggia una grande quantità di canne e di altre sterpaglie a causa dello straripamento dei fiumi Modione e Belice.

Dopo aver prontamente eseguito le opere di accatastamento del materiale accumulatosi sull’arenile, siamo attualmente in attesa delle necessarie autorizzazioni da parte del Demanio marittimo, a cui appartiene la spiaggia, al fine di poter procedere al corretto smaltimento di questi rifiuti che, prima di essere conferiti in discarica, necessitano di un apposito trattamento, considerato che si tratta di tonnellate di sterpaglie miste a sabbia e ad altre tipologie di materiali che, se non venissero preventivamente e opportunamente trattati, comporterebbero un costo di circa 100mila euro solo per l’abbancamento in discarica.

A differenza di chi, quindi, crede che per governare un Comune sia sufficiente postare foto sui social network nel tentativo di suscitare clamore ricorrendo finanche ad argomentazioni che sono al limite della calunnia, questa Amministrazione invece dimostra di operare sempre nel rispetto delle regole, oltre che nell’esclusivo interesse della cittadinanza.

Ancora una volta, dunque, il referente locale del circolo Fratelli d’Italia ha perso una valida occasione per stare zitto, evitando di dare mostra della sua generale incompetenza, oltre che della sua malafede».

È quanto afferma il sindaco Giuseppe Castiglione, replicando a una nota pubblicata ieri dal locale circolo Fratelli d’Italia nella quale si accusa l’Amministrazione comunale di favorire l’appiccamento di incendi sull’arenile di Tre Fontane “con scopi ben precisi” e le autorità competenti di “tenere la testa sotto la sabbia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: