CAMPOBELLO, 11 OTT – « Indecente, quanto accaduto ieri pomeriggio al Consiglio comunale che, con buona pace per l’intera cittadinanza, epurato dalla presenza delle telecamere, diventa sempre più simbolo di mancanza di trasparenza. A nulla è valso l’impegno profuso dal M5S con il proprio Consigliere Di Maria che ha cercato di contrastare l’ennesimo atto dell’Amministrazione che, reputando necessario e prioritario destinare la somma di 53.000 euro, proveniente dal dipartimento per le libertà, per i lavori di adeguamento dell’oleificio “Fontane d’Oro”, continua ad utilizzare tale bene confiscato come centro di accoglienza per lavoratori stagionali extracomunitari invece di destinarlo a opificio, per la lavorazione delle olive, che garantirebbe occupazione ai cittadini campobellesi e mantenimento di un bene, ormai della collettività, che rischia di essere ulteriormente vandalizzato. Ma la VERGOGNA NELLA VERGONGA sì è manifestata ieri: quando i consiglieri di maggioranza dopo aver approvato il suddetto punto, hanno abbandonato l’aula consiliare (con esclusione di Pulaneo e di Riservato), per far decadere la seduta, causando l’impossibilità di discutere gli altri punti all’ordine del giorno, come i debiti fuori bilancio a favore di professionisti, e di rispondere alle interrogazioni presentate dal M5S sull’assistenza scolastica per i ragazzi diversamente abili e sulla sicurezza degli edifici scolastici. La tutela dei nostri figli, che vanno a scuola e che ancora aspettano le pensiline, i diversamente abili, i professionisti che devono essere ricompensati per il lavoro svolto ed i cittadini campobellesi non sono tra le priorità di questa Amministrazione, che ha messo al primo posto gli extracomunitari. Cari concittadini ….. ALZATE LA VOSTRA VOCE A TUTELA DEI VOSTRI DIRITTI !!!!

TOMMASO DI MARIA E GLI ATTIVISTI DEL M5S DI CAMPOBELLO DI MAZARA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *