Campobello, l’opposizione propone Ordine del giorno sulla riduzione dell’indennità di funzione degli Amministratori Comunali.

 

LOGO IO AMO CAMPOBELLO

CAMPOBELLO, 30 GIU – I sottoscritti Consiglieri Comunali  Gentile Giacomo e Zito Gaudenzia, appartenenti al Gruppo consiliare “Io Amo Campobello”, propongono il seguente ordine del giorno “ Rideterminazione dell’indennità di funzione degli Amministratori Comunali”. Considerato che è obiettivo contenuto nel programma politico del Sindaco mirare innanzitutto al risanamento finanziario dell’Ente Comune, attraverso la riduzione del costo della politica (pag. 2 lett. a)Visto il Decreto del Ministero Dell’Interno n. 119 del 04/04/2000; Vista la Legge n. 266/2005 art. 1 comma 54 e la Legge n. 244/2007 art. 2 commi 23 e 32, ove vengono previsti norme di contenimento dei costi della politica; Richiamata la L.R. n. 22/2008 e succ. mod. che apporta diverse innovazioni alle disposizioni regionali sull’ordinamento degli Enti Locali che mirano, all’obiettivo finanziario nazionale di razionalizzazione e contenere la spesa pubblica; Vista la circolare dell’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali  e F.P. n. 1 del 13/01/2011; Vista la L.R. n. 11 del 26/06/2015 ove all’art. 2 prevede che a decorrere dal primo rinnovo dei consigli comunali la misura massima dell’indennità di funzione di cui all’art. 19 L.R. n. 30 del 23/12/2000 e succ. mod. ed integrazioni, è determinata ai sensi delle disposizioni del Regolamento adottato con decreto del Ministero dell’Interno del 04/04/2000 n. 119 e succ. mod. ed integrazioni e delle tabelle allegate, di cui all’art. 82, comma 8, del D.Lgs 18/08/2000 n. 269 e succ. mod. ed integrazioni; Visto anche che la precedente Giunta Comunale (ex sindaco Caravà) con delibera n. 255 del 30/09/2011, rideterminava le indennità di funzione, riducendole del 65%; Richiamato l’Ordinamento degli EELL vigente nella Regione Siciliana; Ritenuto che alla luce di quanto manifestato, appare opportuno dover rideterminare l’indennità di funzione del Sindaco, con la riduzione del 50 %, rispetto all’imposto previsto nella deliberazione vigente e quindi anche con la riduzione del Vice sindaco e degli Assessori comunali.

Tutto ciò premesso, dato atto e considerato

IL CONSIGLIO COMUNALE  IMPEGNA Il Sindaco e la Giunta Comunale, a deliberare la riduzione del 50% l’indennità di funzione del Sindaco e consequenzialmente di rideterminare l’indennità di funzione del Vice sindaco, degli Assessori comunali e del Presidente del Consiglio comunale. Si da, altresì, atto che l’indennità di funzione viene dimezzata per gli amministratori dipendenti che non abbiano richiesto l’aspettativa.

f.to   I Consiglieri Comunali

                                                                                                    Giacometto Gentile – Enza Zito

[useful_banner_manager banners=11 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: