Annunci

Campobello. L’Amministrazione comunale sta operando per ripulire il territorio dai cumuli di spazzatura

 Castiglione: «Bisogna differenziare meglio e di più. Oltre che un obbligo di legge è un dovere sociale. Abbiamo intensificato i controlli e sono state elevate oltre 100 multe»

REDAZIONE, 14 GIU – «Dobbiamo effettuare tutti con la massima precisione la raccolta differenziata. Oltre che un obbligo di legge, differenziare deve rappresentare per tutti un dovere sociale a tutela della salute pubblica. L’Amministrazione comunale sta operando in questi giorni con interventi straordinari per ripristinare le condizioni di normalità, garantendo la pulizia del territorio dai cumuli di spazzatura che si sono creati a causa della chiusura della discarica per effetto del mancato rinnovo dell’ordinanza regionale. Per tale motivo, al fine di evitare che si accumulino ancora tanti rifiuti sulla strada, chiediamo ai nostri cittadini di attenersi scrupolosamente al calendario in vigore, rispettando in particolare anche le prescrizioni per il conferimento dei rifiuti solidi organici (RSU) ed evitando, come spesso avviene, di inserire l’organico (scarti di cibo, etc.) all’interno del cosiddetto sacco nero indifferenziato».

Lo afferma il sindaco Giuseppe Castiglione, informando la cittadinanza sull’attività svolta in via straordinaria in questi giorni dall’Amministrazione comunale per cercare di ripristinare in tempi brevi le condizioni igienico-sanitarie a Campobello e nelle frazioni di Tre Fontane e Torretta Granitola.

Com’è noto, infatti, il nuovo provvedimento che torna ad autorizzare il nostro Comune ( oltre che gli altri comuni della SRR Trapani Sud) a conferire 10 tonnellate al giorno di RSU nella discarica di Trapani è stato emanato dal Governo Regionale solamente il 6 giugno scorso, ossia ben 6 giorni dopo la scadenza dell’ordinanza regionale fissata al 31 maggio 2018.

«In questi 6 giorni – aggiunge il Sindaco – il nostro territorio si è praticamente riempito di spazzatura, questo perché, evidentemente, troppi cittadini ancora non fanno la raccolta differenziata, che è stata regolarmente garantita. La gestione delle discariche in Sicilia è ormai al collasso. Gli impianti sono quasi tutti saturi e solo diminuendo drasticamente e in tempi brevi le percentuali di RSU sarà possibile scongiurare una nuova emergenza igienico-sanitaria. Dovendo rispettare il quantitativo giornaliero di 10 tonnellate, oggi più che mai, risulta quindi indispensabile e improcrastinabile che tutti i cittadini e tutti gli operatori economici rispettino scrupolosamente il calendario e la guida per la raccolta differenziata dei rifiuti. A tal fine, si è reso necessario anche intensificare i controlli da parte della Polizia municipale, che ha già elevato oltre 100 multe per mancata o non corretta differenziazione dei rifiuti. I controlli saranno intensificati nei prossimi giorni al fine esclusivo di tutelare la salute pubblica, scongiurando il rischio che si propaghino epidemie. Dalla prossima settimana, inoltre, saranno allestiti dei gazebi in piazza Favoroso a Tre Fontane e nella piazzetta di Torretta Granitola per la distribuzione dei kit di mastelli per la raccolta differenziata che sarà garantita a fine mese anche nelle frazioni balneari».

Collaboriamo tutti per il rispetto della nostra città… differenziamoci!

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: