Campobello. La Consulta Agricola protesta con gli operatori locali per aumento del canone irriguo

Alla recente assemblea coordinata dall’assessore Valentina Accardo sono stati presenti i legali del Movimento Consumatori e i rappresentanti dei comitati spontanei di Sciacca, Partanna e Castelvetrano
La Consulta agricola comunale di Campobello sosterrà gli agricoltori locali nella protesta promossa dal Movimento dei Consumatori contro la “cattiva” gestione dei consorzi bonifica Trapani 1 e Agrigento 3, che ha comportato tra l’altro aumenti eccessivi e sproporzionati del canone irriguo fisso.
Così è stato deciso nel corso dell’assemblea aperta, che si è tenuta il 27 giugno scorso, nei locali dell’ex chiesa dell’Addolorata, alla presenza del sindaco Giuseppe Castiglione, dell’assessore comunale all’Agricoltura Valentina Accardo, che ha promosso l’incontro, dei componenti della Consulta e dei legali del Movimento dei Consumatori.
Nel corso dell’assemblea, sono state illustrate le possibili azioni che potranno essere intraprese contro una serie di provvedimenti considerati irrispettosi nei confronti di un comparto che dovrebbe rappresentare il volano dell’economia locale, ma che invece continua a essere gravato dall’aumento della tassazione, oltre che dal calo vertiginoso dei prezzi e dalle sempre più frequenti calamità naturali, discutendo inoltre della possibilità di intraprendere una class action con l’obiettivo di porre fine alla “cattiva” gestione dei consorzi di bonifica, affidando ai consorziati la gestione degli stessi in modo da porre fine a un commissariamento che dura da oltre trent’anni.
Sono stati presenti alla riunione anche alcuni rappresentanti dei comitati spontanei di Sciacca, Partanna e Castelvetrano, che hanno rappresentato la necessità di essere “compatti” al fine di risolvere la problematica.
«È molto importante – afferma l’assessore Valentina Accardo – che gli agricoltori di Campobello aderiscano in maniera compatta a questa forma di protesta facendo fronte comune assieme ai comitati spontanei dei territori limitrofi con la consapevolezza di poter sempre contare sul sostegno dell’Amministrazione comunale, che continuerà a spendersi, come ha sempre fatto, nell’interesse dell’intero comparto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: