Campobello. Io Amo Campobello: “Bloccata la stabilizzazione degli articolisti”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviatoci, a firma del Movimento Politico Io Amo Campobello, con il quale si rende nota la presa di posizione del Movimento, sulla stabilizzazione degli ex articolisti”

CAMPOBELLO, 09 FEB – A seguito dell’inerzia o di qualche strategia elettorale del Sindaco, si è fermata la stabilizzazione degli ex articolisti nel Comune di Campobello di Mazara.

Con parere del 01 febbraio 2019 la Corte dei Conti – Sezione di controllo per la Regione Siciliana, blocca in Sicilia la procedura per stabilizzazione dei precari, affermando che è consentito bandire i concorsi solo il 50%  riservati agli ex articolisti ed il rimanente 50% con un normale concorso pubblico.

Ricordo che il Decreto Legislativo n. 75 “Madia”, è stato approvato il 22/05/2017 e pur imponendo ai Sindaci di portare a termine le stabilizzazioni entro il 2020, il Comune di Campobello di Mazara bandiva i concorsi solo alla fine del 2018 dopo circa un anno e mezzo. Nel frattempo nei 47 comuni della Sicilia che sono riusciti a firmare i contratti, i precari sono salvi.

Solo inerzia o strategia politica per arrivare con l’iter nelle vicinanze delle elezioni amministrative??

Il Movimento politico Io Amo Campobello già nei primi mesi del 2017, in un suo comunicato, evidenziava le continue modifiche del programma triennale del fabbisogno del personale utilizzando il budget assunzionale per bandire concorsi di mobilità anziché procedere alla stabilizzazione pur se parziale degli ex articolisti.

Se l’Amministrazione comunale avrebbe, a gennaio 2018, attivato la procedura di concorso riservato agli ex articolisti, oggi i nostri precari sarebbero già stabilizzati.

Non si può essere particolarmente leggeri su argomenti che riguardano il lavoro di 54 unità lavorative che da più di 25 anni prestano servizio nel nostro Comune.

Si uscirà dall’impasse? Credo, grazie all’irresponsabilità di questa Amministrazione comunale, bisogna rimanere preoccupati.

Gli unici traguardi che questa Amministrazione comunale potrà raggiungere, saranno solo gli obiettivi posti in essere dai predecessori, per i quali questo sindaco adesso si vanta, vive solo di luce riflessa.

Fino ad oggi, la verità è, che al di là delle continue esternazione e dei proclami, dei piagnistei per i tagli veri o presunti e per la scusa delle ristrettezze del bilancio (ad eccezione degli spettacoli estivi) questa Amministrazione risulta inesistente. E se il buon giorno si è visto in questi quattro anni, il “risveglio potrà essere traumatico, per cui all’immediata scadenza elettorale, bisogna mandare a casa questo sindaco e i suoi fedelissimi.

Campobello di Mazara, 09/02/2019 – p. il Coordinamento: Mario Giorgi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *