Campobello. In Comune, i moduli per partecipare alla selezione per 2 master nel settore agroalimentare

I corsi di alta formazione professionale sono promossi dalla Fondazione Emporium del Golfo di cui fa parte l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione

REDAZIONE, 25 OTT – L’assessore alla Pubblica Istruzione Nino Accardo e l’assessore comunale all’Agricoltura Valentina Accardo rendono noto che nell’Ufficio di Gabinetto del Comune di Campobello è possibile ritirare i moduli per l’iscrizione ai corsi di alta formazione per il conseguimento della qualifica di “Tecnico superiore per la gestione dell’ambiente agro-alimentare” e di “Tecnico superiore responsabile della produzione e delle trasformazioni agrarie – agroalimentari e agro-industriali” promossi dalla Fondazione ITS Emporium del Golfo di cui fa parte, unitamente ad altri partners pubblici e privati, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione.

La Fondazione, di cui è capofila l’istituto Tecnico, Economico e Tecnologico di Alcamo, ha infatti attivato due percorsi formativi post diploma da 2 mila ore con l’obiettivo principale di formare tecnici altamente specializzati da inserire nelle aziende del settore agroalimentare (dalla produzione alla trasformazione, alla commercializzazione dei prodotti).

I master, rivolti a diplomati e laureati, sono stati presentati al pubblico il 18 ottobre scorso nell’Istituto tecnico superiore “Caruso” di Alcamo, durante un incontro a cui, in rappresentanza del Comune di Campobello, sono stati presenti gli assessori comunali Nino Accardo e Valentina Accardo.

Il diploma rilasciato è riconosciuto a livello europeo ed è inquadrato nel V° livello EQF, ai sensi del DPCM 25/01/2008 capo II.

Gli interessati potranno partecipare alla selezione per l’ammissione ai corsi per il biennio 2019/2020, compilando l’apposita istanza e trasmettendola all’indirizzo mail info@itsemporiumdelgolfo.it.

«Si tratta di una importante opportunità che abbiamo promosso, grazie a un finanziamento erogato dal Miur, con l’obiettivo di favorire l’occupabilità nel nostro territorio, cercando di scongiurare quanto più possibile la fuga di cervelli, attraverso il potenziamento e la riqualificazione delle competenze in un comparto, quale quello agroalimentare, di fondamentale importanza per l’economia locale» afferma il sindaco Giuseppe Castiglione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: