Campobello. Donate al sindaco visiere di protezione realizzate dai giovani del progetto Sprar – Siproimi

Il sindaco Giuseppe Castiglione, martedì scorso, ha ricevuto in Municipio una rappresentanza degli operatori del progetto SPRAR/SIPROIMI, che ha donato all’Amministrazione comunale di Campobello 10 visiere di protezione realizzate dai giovani beneficiari del progetto durante il periodo di quarantena.

All’incontro sono stati presenti anche la responsabile dei servizi socio-culturali e l’assistente sociale del Comune, rispettivamente dott.ssa Rosaria Giorgi e dott.ssa Giovannella Falco, la psicologa Angela Mangiaracina, referente del centro, l’operatrice all’accoglienza Laura Bono e il giovane Idrissa Camera, che ha intervistato il Sindaco per uno “speciale” che sarà prodotto nell’ambito del progetto SIPROIMI (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati).

I dispositivi di protezione sono stati realizzati dai giovani del centro con l’utilizzo di materiali di uso comune (plexiglass leggero e spugna fornita gratuitamente dalla ditta Rizzuto Imbottiture) e sono stati messi a disposizione del settore comunale dei Servizi sociali.

«Ringrazio di cuore – ha affermato il Sindaco – il giovane Idrissa e tutti i giovani beneficiari del progetto Siproimi che hanno realizzato queste visiere, contribuendo alla lotta contro la diffusione del contagio da Covid nel territorio comunale e dimostrando grande sensibilità e generosità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: