Annunci

Campobello, Cari Ragazzi……

Lettera aperta dalla maestra Anna Bono ai suoi ex alunni.

maestra bono 250915

CAMPOBELLO, 25 SET – Cari Ragazzi,
scusatemi se continuo a chiamarvi ancora con questo appellativo, ma per me siete rimasti “i bambini di sempre” per i quali, senza limiti di spazio e di tempo, nutro tanto affetto e tanto bisogno di comunicare per continuare quell’interscambio di pensieri e di emozioni che la vita ci ha costretto ad interrompere.
Oggi scrivo perché in me urge la necessità di farvi notare che il nostro paese sta vivendo un momento storico importante, forse una svolta epocale.
Il “nuovo” e il “vecchio” si fondono, come è giusto che avvenga in qualsiasi genesi storica, sia essa politica, civile o religiosa, ma ciò che particolarmente mi conforta è il fervore rinnovato, è l’entusiasmo che, aldilà di ogni appartenenza o identificazione settoriale, traspare dai vostri sguardi, in cui colgo il bisogno di far rinascere questo territorio tanto bistrattato, ma anche tanto amato.
Proprio in questi giorni un corteo storico, mirabilmente diretto dal nostro concittadino docente universitario, prof. Giovanni Isgrò, che tanto lustro ha dato e continua a dare a Campobello, ha attraversato le vie cittadine per farci rivivere un evento storico del 1666, e cioè la consegna del prezioso S.S. Crocifisso di frate Umile di Petralia al popolo campobellese, da parte di don Giuseppe Barresi Di Napoli, duca di Campobello.
Giorno 20 settembre il nuovo arciprete, Don Nicola Patti, coraggioso figlio di questa terra, ha iniziato un difficile percorso pastorale che lo pone a capo della nostra Chiesa Cattolica. Sarà sicuramente affiancato dal Rev. Parroco Don Pietro Pisciotta, uomo di grande esperienza ed erudizione, guida e padre spirituale di tutti noi campobellesi. E’ lo storico per eccellenza, è colui che, attraverso i suoi scritti, sta lasciando ai posteri tracce indelebili della vita religiosa e civile, non solo di Campobello e della Diocesi di Mazara, ma anche della Sicilia tutta, spaziando nei collegamenti internazionali.
Cari ragazzi, quindi Campobello vive tempi nuovi e momenti importanti. Il nostro paese è stato grande nel passato ed ha avuto un ruolo incisivo nella storia di tutti i tempi, oggi comincia ad avere le carte in regola per diventare bello e virtuoso come un tempo.
Io vi ho insegnato ad amare le vostre radici e, come vi sto dimostrando, continuo a mettermi in gioco, pur di perseguire quei valori che vi ho sempre additato.
Vi esorto, se è necessario, a rimboccarvi le maniche e soprattutto a frenare gli impulsi e i pensieri negativi, che pur fanno parte della natura umana, ma che servono soltanto a destabilizzarne l’essenza.
Dovunque voi siate sparsi in questo mondo, ormai globalizzato, vi invito a collaborare e sempre ad essere fieri di questa Campobello che si avvia a risorgere. Proviamoci coralmente: è un debito di coscienza nei riguardi delle generazioni trascorse e di quelle che verranno. Proviamoci, perché non possiamo e non dobbiamo restare indifferenti allo scorrere degli eventi.

Con l’amore di sempre, vi stringo tutti al mio cuore – La maestra Anna Bono

[redazione]

Annunci

14 pensieri riguardo “Campobello, Cari Ragazzi……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *