Cambio al vertice del Comando Unità forestali, ambientali e agroalimentari Carabinieri

Alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri, si svolgerà la cerimonia di avvicendamento fra il Generale di Corpo d’Armata Angelo Agovino e il Generale di Corpo d’Armata Ciro D’Angelo, subentrante nella carica di Comandante del CUFA, il Comando delle Unità forestali, ambientali e agroalimentari dell’Arma dei Carabinieri.

La cerimonia si terrà il 22 luglio presso la Scuola Forestale Carabinieri di Cittaducale (RI), istituto dedicato alla formazione specialistica e all’aggiornamento professionale del personale nei settori forestale, ambientale e agroalimentare.

Nel chiostro della Scuola, dedicato al Vice Brigadiere Panfilo di Gregorio dellamilizia nazionale forestale, che morì nel 1936 nella campagna d’Africa e fu insignito di medaglia d’oro alla memoria, sarà schierata la Bandiera d’istituto della Scuola forestale Carabinieri, conferita dal Presidente della Repubblica con Decreto del 23 agosto 2017 dopo che il Decreto Interministeriale del 6 aprile 2017 ha determinato il ritiro della pluridecorata Bandiera del Corpo forestale e ne ha affidata la custodia al Museo della Scuola Forestale Carabinieri di Cittaducale.

Il Generale di Corpo d’Armata Angelo Agovino lascia il Comando di Vertice dell’Organizzazione forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma, assunto il 22 dicembre 2018, perché destinato all’incarico di vice direttore dell’AISE, l’Agenzia informazioni e sicurezza esterna.

Il Generale Agovino, 62enne, coniugato, con due figli, ha intrapreso la carriera militare frequentando la Scuola Militare Nunziatella di Napoli e successivamente l’Accademia militare di Modena. Nei 42 anni di servizio svolto nell’Arma dei Carabinieri,ha retto prestigiosi incarichi in tutte le Organizzazioni dell’Istituzione. È stato comandante della Tenenza di Mussomeli (CL), delle Compagnie di Avellino e Roma-San Pietro, del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Roma, dei Comandi Provinciali di Latina e Torino, della Legione Lazio, dei Carabinieri presso il Ministero affari esteri,della Scuola Ufficiali Carabinieri.Ha inoltre ricoperto, a più riprese, numerosi incarichi presso il Comando Generale dell’Arma tra iquali quelli di Capo della Segreteria NATO/UEO, Capo Ufficio Pubblica Informazione, Capo Ufficio Operazioni. Capo del V Reparto e, infine, Capo del I Reparto, che si occupa di personale, organizzazione e formazione.

Il Generale di Corpo d’Armata Ciro D’Angelo, in attoPresidente dell’Organismo Indipendente di valutazionedella Performance del Ministero della Difesa e Comandante delle Scuole dell’Arma dei Carabinieri, raccoglie l’eredità del nuovo comparto dell’Arma che opera in difesa del patrimonio ambientale, della biodiversità e del paesaggio. Il Generale D’angelo, 63enne, coniugato, con due figli, dopo la frequenza del 158° Corso Carabinieri presso l’Accademia Militare di Modena, durante la sua lunga carriera ha retto il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rimini,laTenenza Carabinieri di Bovino (FG),la Compagnia Carabinieri di Taranto. Successivamente è stato trasferito al Comando Generale, dove ha retto gli incarichi di Addetto all’Ufficio Pianificazione Programmazione e Bilancio (P.P.B.), Capo Sezione Pianificazione e Programmazione dell’Ufficio P.P.B., Capo Ufficio PPB, Capo Ufficio Bilancio, Capo del VI Reparto “Pianificazione Programmazione, Bilancio e Controllo” (PPBC), in più periodi successivi, intervallati dagli incarichi di Comandante Provinciale di Latina e di Comandante Provinciale di Bologna. E’ poi stato Comandante della Legione Carabinieri “Lombardia” dal 2013 al 2016 e Comandante della Divisione Unità Specializzate Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: