“Bandiera Verde 2016”, Tre Fontane e Torretta Granitola: Spiaggia a misura di bambino

spiagge_bambino

REDAZIONE, 02 APR – Esistono diversi tipi di spiagge: da quelle più caotiche a quelle più selvagge dove è ‘vietato’ posizionare ombrellone o lettino. Spiagge strette con sabbia scura, oppure bianche, ampie e ben attrezzate. Per tutti i gusti. Esistono poi delle spiagge che rispondono perfettamente a dei canoni di sicurezza da renderle delle vere e proprie spiagge a misura di bambino.

E’ stata stilata una lista di migliori spiagge italiane da “Bandiera verde”, grazie all’iniziativa che sarà presentata a San Benedetto del Tronto il prossimo 16 aprile.

Sono ben 134 le località che hanno ottenuto la Bandiera verde 2016 grazie all’acqua balneabile, bassa, limpida e cristallina, sabbia pulita, giochi, bagnini, assistenza, cabine, gelaterie e ristoranti: tutti questi requisiti non devono mancare per rendere le nostre spiagge a misura di bambino. Le spiagge delle frazioni balneari di Tre Fontane anche per il 2016 rientrano nell’elenco delle spiagge italiane “a misura di bambino”. In provincia di Trapani, altre due “bandiere”: San Vito Lo Capo e Marsala.

Sicilia: Balestrate (Palermo), Campobello di Mazara – Tre Fontane – Torretta Granitola (Trapani), Casuzze-Punta secca-Caucana (Ragusa), Cefalù (Palermo), Giardini Naxos (Messina), Ispica-Santa Maria del Focallo (Ragusa), Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto (Messina), Marina di Ragusa, Marsala – Signorino (Trapani), Mondello (palermo), Plaja (Catania), Porto Palo di Menfi (Agrigento), Pozzallo – Pietre Nere, Raganzino (Ragusa), San Vito Lo Capo (Trapani), Scoglitti (Ragusa), Vendicari (Siracusa).

[redazione]

6 pensieri riguardo ““Bandiera Verde 2016”, Tre Fontane e Torretta Granitola: Spiaggia a misura di bambino

  • 2 aprile, 2016 in 12:30
    Permalink

    Vorrei sapere come fa tre fontane ad entrare in queste 134 spiaggie quando : non abbiamo un’ acqua balneabile, l’amianto e sparso per le spiagge, i bagnini non si sa dove sono non esistono cestini per la spazzatura, non esistono pedane per i disabili , non esiste assistenza , non esistono giochi per bambini , la sporcizia ci circonda nella spiaggia di tre fontane e dite che rientra in queste 134 spiagge????? Ma non mi fate ridere e controllate le spiagge prima di dire certe fesserie…

    Risposta
    • 2 aprile, 2016 in 13:10
      Permalink

      Premesso che nessuno dice fesserie, la notizia dell’assegnazione della Bandiera Verde, se Lei ha avuto l’accortezza di leggere il pezzo, non è stata buttata lì per caso. Ogni anno, l’associazione dei Pediatri nazionali, sulla scorta dei dati raccolti, relativamente alla salubrità e limpidezza del mare, della spiaggia, redige una speciale classifica e nonostante alcune problematiche, che Lei lo apprezzi o meno, non ha importanza, riceve l’assegnazione della “Bandiera Verde”. Riconoscimenti di questo tipo, danno lo spunto per spronare amministratori pubblici, operatori turistici a migliorare le nostre frazioni e non solo a criticare in maniera distruttiva. Vito Licata (Dir. Resp. La Voce Critica – Campobellonews)

      Risposta
    • 2 aprile, 2016 in 19:51
      Permalink

      Fabrizio è vero che siamo disagiati e che ci sono molte criticità, ma prima di diffondere notizie bisogna esserne certi e documentati sull’argomento. Scusa, polemizzare e criticare e facile ma bisogna essere onesti in primis e poi tutto il resto

      Risposta
  • 2 aprile, 2016 in 16:31
    Permalink

    Mi auguro che con questa “bandiera verde” da qust’estate in poi le nostre spiagge saranno ben attrezzate di : giochi per bambini , cestini per la spazzatura, bagni pubblici , bagnini in tutta la spiaggia no dalla torre fino alla via mangiagli , e dalla torre fino alla 152 strada circa, e sopratutto non ci siano tracce di amianto … Io dico questo non per distruggere l’immagine di tre fontane ma per far svegliare un po tutti e far capire che le spiagge devono essere ben attrezzate e ben PULITE se vogliamo parlare di turismo e di bandiera verde!

    Risposta
    • 2 aprile, 2016 in 23:21
      Permalink

      Sono d’accordo ma prima di tutto dobbiamo essere noi a non sporcare la spiaggia anzi se vediamo delle persone poco educate che abbandonano i rifiuti li invitiamo a raccogliere .

      Risposta
      • 3 aprile, 2016 in 10:46
        Permalink

        Da anni pulisco la spiaggia tutte le mattine nella zona in cui io metto il mio ombrellone, circa 50 metri a destra e 50 a sinistra. quindi nella zona la spiaggia e´ pulita. Noto pero´ che sfacciatamente bagnanti portano il cane in spiaggia senza sacchetto per portare via gli escrementi in caso di bisogno; noto gli pseudo pescatori che lasciano tutto in Giro le scatolette di polistirolo quando vanno via; quindi se gia´questi signori facessero il loro dovere saremmo a meta´strada.

        Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: