Si salva l’abuso “per necessità”. Sicilia in testa, Palermo seconda per istanze inevase

REDAZIONE, 16 APR – La Commissione Giustizia della Camera ha varato all’unanimità una norma con la quale verrebbero salvate dalla demolizione le case abusive “per necessità”. La norma distingue, infatti, ai fini dell’obbligo di demolizione, fra abuso per speculazione e abuso per necessità. Se dovesse passare, com’è probabile, verrebbero salvate dalla demolizione migliaia di costruzioni sprovviste di autorizzazione nel Mezzogiorno d’Italia e, soprattutto in Sicilia. Ovunque si trovino, anche sulla battigia o in aree vincolate? Lo sapremo presto.

La decisione della Commissione Giustizia giunge all’indomani di una polemica, molto dura, sulla presunta volontà del governo regionale di riaprire la maglia delle sanatorie. Crocetta ha rassicurato Legambiente che questa volontà non esiste, e che si stava studiando la possibilità di confiscare, invece che demolire, immobili abusivi per utilizzarli per un fine pubblico.

continua a leggere l’articolo originale